News

Lo strappo

Scritto da Sansalvomare

5A7AA792 8ABD 4052 B55C 0049C355D046

Lo strappo

Da quando i leghisti locali stanno litigando molti mi chiedono il perché di questo strappo.

Potrei rispondere che è solo l' ultimo in ordine di tempo, forse più avvertito solo perché più vicino a noi di questa zona.

Primo di esso avevano strappato:

Fabrizio Di Stefano da Forza Italia Abruzzo;

Gerosolimo e Olivieri dal centrosinistra Abruzzo;

Renzi dal Pd di Zingaretti;

Bersani e D' Alema dal Pd di Renzi;

Alfano e Lorenzin da Forza Italia;

Paragone e Falco dal Movimento 5 Stelle.

Questi esempi potrebbero continuare all' infinito e riguardare tutti i partiti e tutti i territori.

Ciò dimostra che i partiti non tengono più ovvero non reggono le aspirazioni di persone e personalità. Perché?

1) essi non sono partiti, perché non hanno un retroterra culturale, ideale e ideologico;

2) i partiti sono oggi semplici contenitori, in cui si entra per fare carriera;

3) i capi dei partiti vogliono crescere a "sproposito" e quindi cercano esponenti delusi da altri partiti per portarli nei loro;

4) i delusi che cambiano partito con il placet dei leader spesso trovano l' ostilità degli esponenti storici, che si vedono scavalcati immeritatamente;

5) i coordinatori regionali sono proconsoli dei leader nazionali e si alternano per volontà di costoro e non della base. Ciò spesso crea movimenti di cariche con frizioni e rimozioni non democratiche e verticistiche;

6) tutto questo si sposa con la volatilità dei voto e il continuo cambio di amministrazioni. La gran parte dei governi nazionali e regionali resta in carica per una sola legislatura. La maggioranza delle Amministrazioni comunali dura due legislature.
Tutto ciò accresce il proselitismo dei delusi, perché ognuno pensa: "la prossima volta non governeremo più, quindi meglio muoversi finché sono in tempo".

A sinistra esiste praticamente solo un partito (il Pd) che esprime la metà degli elettori della coalizione. L' altra metà è composta da cani sciolti.

A destra ci sono due partiti grandi (Lega e Fdi) e Forza Italia, che è in discesa libera.

Questo triste panorama consiglia di fare il cane sciolto, lasciando che nei partiti ci entrino solo coloro che sono dotati di senso di apparenza... per il partito in cui entrano.
Ods

Commenti   

0 #1 IL CITTADINO 2020-10-11 07:45
La soluzione è semplice: decadenza immediata dalla carica politica per inadempienza del mandato e mancato rispetto della volontà del cittadino nel suo ruolo di elettore. Ma questa è una legge che i politicanti sciolti non faranno mai.
Citazione
Categoria: